AROMATERAPIA – OLI ESSENZIALI IN CUCINA

cosa-sono-oli-essenziali

Oggi sistemando la mia affollatissima libreria ho ritrovato un libro che avevo dimenticato di possedere.

Sto parlando della “GUIDA COMPLETA ALL’AROMATERAPIA – Guarire con le essenze e i profumi” di VALERIE ANN WORWOOD , edito da Macro Edizioni.

C’è una delle parti del libro che credo possa essere interessante trasferirvi dato che ai più è sconosciuto l’uso molteplice di questi preziosi doni della natura.

Così ecco qua la parte dedicata ALL’UTILIZZO DEGLI OLI ESSENZIALI IN CUCINA.

Lo sapevate che…..

“Gli oli essenziali naturali possono essere utilizzati in così tanti modi in cucina che non si sa da dove cominciare. Infatti , non vi è piatto il cui gusto non sia intensificato dall’aggiunta di oli essenziali e non vi è limite al numero di nuove possibilità che essi offrono per la delizia culinaria: usarli è anche molto facile. Una bistecca al pepe si trasforma in una festa gastronomica mescolando una goccia di olio essenziale di limone con il pepe prima di spargerlo sulla bistecca. Un gelato alla vaniglia può trasformarsi in una fantasia delicatissima spruzzandolo con qualsiasi tipo di olio essenziale; prova lo zenzero, la mente o la rosa.

Poichè gli oli essenziali che intensificano gusto e aroma sono largamente utilizzati nell’industria alimentare, di questo fatto si vantano gli inserzionisti che proclamano che “vere essenze di frutta” o “vero olio di…” sono inclusi nel prodotto. Essi sanno, forse più di noi, che i moderni metodi industriali di produzione su larga scala privano gli ingredienti di molta della loro forza naturale. Gli oli essenziali vengono usati per sostituire la natura estromessa dalla tecnologia. Nello stesso modo l’industria alimentare usa gli oli essenziali per inventare prodotti totalmente nuovi, come la gomma da masticare alla menta verde, le caramelle alla menta piperita o le arance al cioccolato. Se hai uno stampo per fare gli spicchi, potresti anche tu usare l’olio essenziale di arancia per fare arance al cioccolato; o che ne pensi di un limone, una limetta, un pompelmo, un mandarino o un tangerine di cioccolato? Quando usi gli oli essenziali in cucina non c’è limite ai sapori interessanti che puoi creare.

Gli oli essenziali per la cucina rientrano in quattro categorie principali : erbe aromatiche, spezie, agrumi e fiori. Essi possono essere usati nelle minestre e negli antipasti, nelle marinate e nelle salse, con piatti di carne , con pesce e verdure, nei condimenti per l’insalata e nel pane, nei biscotti , nelle torte, nei dessert e in pasticceria.

Gli oli essenziali ottenuti dalle erbe aromatiche danno un delizioso contributo agli sformati, sia usati nel ripieno prima di cuocerlo, sia semplicemente aggiunti nella pentola. Sono essenze molto forti, perciò fai attenzione a non sopraffare il gusto del tuo piatto. Per intensificare il sapore delle verdure fritte è sufficiente una goccia appena di olio essenziale. Aggiunto all’impasto del pane, queste essenze fanno meraviglie; prova il pane alla salvia o al rosmarino.

olio-essenziale-limone

Gli oli essenziali di agrumi possono essere utilizzati nei condimenti per l’insalata, nelle marinate, nelle salse e nei dessert. Funzionano anche molto bene sia con il pesce che con il pollame; aggiunto a una marinata di vino, il limone dà alla carne di manzo un sapore eccellente. Il burro al limone funziona a meraviglia con verdure e pesce, dando al cibo un tocco speciale ; a proposito di burro, usa il burro allo zenzero sui fagiolini o sui piselli, devi provarlo per credere quanto sia buono! La purezza e la delicatezza del sapore ottenuto con gli oli essenziali, è tuttavia solo uno dei loro vantaggi. Essi aiutano la digestione della carne e nonostante il loro valore nutrizionale sia sconosciuto, sono prodotti naturali potenti e puri, che contengono vitamine, sostanze nutrienti e oligoelementi. Gli oli essenziali forniscono anche una cura preventiva naturale grazie alla loro attività antibiotica e farmacologica in genere. E non dimentichiamo l’aspetto psicologico: preparati un soufflè con olio di geranio per tirarti su di morale; le foglie di geranio sono state usate in cucina per centinaia di anni e oltre a darti sollievo questo delicato soufflè ha un gusto sensazionale.

Non meno importante, tra i vantaggi degli oli essenziali, è il fatto che essi sono molto economici da usare. Poche gocce di olio essenziale di limone costano meno dei limoni interi e danno ugualmente un buon sapore; usando l’olio essenziale puoi fare una salsa di cioccolato all’arancio per il gelato che risulterà molto più gustosa di quella ottenuta dal frutto. E dato che avrai già probabilmente, molti oli essenziali in casa, puoi provare nuove idee culinarie sena affrontare ulteriori costi. Non usare mai troppo olio essenziale, lo scopo è di valorizzare l’aroma naturale del cibo genuino o di dar sapore a insipidi cibi confezionati. Mira ad aumentare delicatamente il sapore.

Tutto quello a cui aspiro in questo capitolo è darti qualche suggerimento per far sì che tu inizi a cucinare con gli oli essenziali. Ti verranno nuove idee dato che, ad esempio, la ricetta base della maionese può essere trasformata facilmente per realizzare innumerevoli varianti di salse, guarnizioni o condimento.”

Quindi, dopo questa splendida e frizzante introduzione e spiegazione genrica sull’utilizzo degli OLI ESSENZIALI IN CUCINA, passiamo a ricette vere e proprie in cui potrete sbizzarrirvi e sperimentare le varie possibilità . Per il resto utilizzate la vostra fantasia, il vostro estro e il vostro intuito!

Buon divertimento!

oli-essenziali-goccia

LE SALSE

MAIONESE : RICETTA BASE

1 tuorlo d’uovo

½ cucchiaio di mostarda di digione

¼ cucchiaino di sale

¼ cucchiaino di pepe nero macinato

1 cucchiaio da tè di aceto di vino

circa 100 ml di olio d’oliva o girasole o sesamo

Metti il tuorlo in una ciotola e aggiungi tutti gli ingredienti, tranne l’olio. Mescola e poi inizia a versare l’olio goccia a goccia, molto lentamente, mescolando il composto continuamente con l’altra mano.Usa una forchetta o una frusta, con delicatezza e sempre nella stessa direzione. La quantità di olio da usare dipenderà dalla grandezza dell’uovo e dalla temperatura; continua ad aggiungerlo molto lentamente sino a che la salsa abbia la consistenza desiderata. Il tipo di olio vegetale che userai dipenderà dal sapore che vuoi ottenere.

SALSA ALL’AGLIO E LIMETTA

4 cucchiai di maionese

2 spicchi d’aglio schiacciati

4 gocce di olio essenziale di limetta

Pesta l’aglio su un tagliere e aggiungi le gocce di limetta, poi amalgama bene con la maionese.

SALSA AL POMODORO E LIMONE

4 cucchiai di maionese

1 cucchiaino di passata di pomodoro

4 gocce di olio essenziale di limone

Sbatti la maionese con la passata di pomodoro sino a farla diventare di un rosa aranciato. Unisci il limone e mescola bene. Per rendere la salsa più piccante, aggiungi peperoncino e pepe nero macinato fresco.

SALSA AL FINOCCHIO

4 cucchiai di maionese

2 gocce di olio essenziale di finocchio

Mescola bene. Questa è una salsa eccellente per tutti i tipi di pesce, ma specialmente per i pesci oleosi, come le aringhe. La salsa può essere facilmente adattata per un patè di finocchio e pesce, mescolandolo con qualsiasi pesce sminuzzato e capperi tritati. Guarnisci e servi con fette di pane integrale tostate.

olio2

OLIO E ACETO AROMATIZZATI

Puoi trovare in commercio oli vegetali per cucinare già aromatizzati con oli essenziali. Se vuoi preparare il tuo olio personale, aggiungi una goccia di olio essenziale a 10 ml di olio vegetale. Usa un olio non troppo saporito, come quello di cartamo, di girasole o di sesamo. Le essenze di arancio, limetta, limone, mandarino, tangerine, e persino pompelmo , possono essere aggiunte agli oli per condire le insalate. Usa 100 gocce di olio essenziale di tua scelta in un litro di olio vegetale, agita bene e utilizza abitualmente.

Gli oli essenziali possono essere miscelati all’aceto in proporzione di 1 goccia ogni 10 ml di aceto. Puoi fare l’aceto alla rosa o al geranio nelle salse dense, nelle vinaigrettes, nelle salse e nel condimento per l’insalata; l’aceto al limone con i piatti di pesce o carne. L’aceto si conserva bene, ma scuotilo bene prima di usarlo.

BURRO E FORMAGGI

Gli oli essenziali possono essere amalgamati al burro per condire le patate, la carne e la pasta. Lascia 100 grammi di burro a temperatura ambiente sino a che si ammorbidisce, mettilo in una ciotola e unisci una goccia di olio essenziale di tua scelta. Mescola bene. Rimetti in frigorifero e usalo quando ne hai bisogno. Usa una goccia di olio essenziale per 250 gr di formaggio fresco o cremoso. In estate prova il formaggio fresco alla rosa e mandarino sulle fragole, o il formaggio cremoso all’arancio e pompelmo su un’insalata di crescione.

GLI ANTIPASTI

UOVA ALLA RUSSA

6 uova sode

1 cucchiaino di olive verdi tritate

1 cucchiaino di erba cipollina tritata

3 cucchiai di maionese

1 cucchiaino di cipolla tritata

1 spruzzata di tabasco

¼ cucchiaino di pepe nero macinato fresco

1 cucchiaino di prezzemolo tritato

2 gocce di olio essenziale di limone

1 goccia di olio essenziale di pompelmo

Taglia a metà le uova e togli i tuorli. Mettili in una ciotola e aggiungi tutti gli ingredienti a eccezione del prezzemolo. Mescola bene sino a formare una crema e con un cucchiaio riempi gli albumi. Sistemali su un letto di lattuga e cospargili con il prezzemolo tritato.

GAMBERI ALL’ARANCIO E ZENZERO

450 grammi di gamberi crudi (grossi se possibile)

Ingredienti per la marinata:

2 cucchiai di salsa di soia

2 cucchiai di sherry

2 cucchiai di olio vegetale

1 spicchio di aglio schiacciato

1 piccola arancia spremuta

2 gocce di olio essenziale di arancia

2 gocce di olio essenziale di zenzero

Mescola tutti gli ingredienti della marinata e versali sui gamberi crudi. Lasciali riposare per una o due ore. Togli i gabBeri e falli saltare in padella aggiungendo un cucchiaino di marinata, sino a che sono cotti. Aggiungi il resto della marinata e cuoci ancora per 5 minuti. Servi su un letto di crescione e decora con fettine di arancia o nasturzi.

POLPETTE DI SOIA ALLA MENTA

350 grammi di soia

1 uovo sbattuto

1 piccola cipolla tritata

2 cucchiai di pane grattugiato

1 cucchiaio di prezzemolo

¼ cucchiaino di cannella

sale e pepe nero macinato fresco

1 goccia di olio essenziale di menta piperita

Mescola la cipolla, il prezzemolo , la menta piperita, la cannella, il sale e il pepe con l’uovo, poi aggiungi la soia e il pane grattugiato. Mescola sino a ottenere una consistenza uniforme e metti l’impasto in frigorifero sino al momento di utilizzarlo. Prepara delle polpettine della grandezza di un boccone e friggi velocemente in poco olio d’oliva. Servi con olive nere e la seguente salsa :

2 cucchiaini di cetriolo tritato

300 ml di yogurt

1 goccia di olio essenziale di limetta

1 goccia di olio essenziale di menta piperita

Unisci tutti gli ingredienti e servi in una ciotola nella quale intingerai le polpettine.

LE SALSE SAPORITE

Le salse saporite possono essere usate per valorizzare un piatto semplice oppure possono essere semplicemente gustate da sole con un bel pezzo di pane integrale fresco. Ancora una volta, la versatilità degli oli essenziali può essere usata vantaggiosamente.

SALSA OLANDESE FRULLATA

100 grammi di burro caldo sciolto

3 tuorli d’uovo

½ cucchiaino di sale e pepe

4 gocce di olio essenziale di limone

Metti i tuorli nel frullatore con l’olio essenziale di limone, sale e pepe. Frulla. Aggiungi lentamente il burro e continua a frullare per circa 10 minuti. Puoi anche usare l’olio essenziale di pompelmo o limetta.

SALSA VERDE

2 cucchiai di prezzemolo tritato

2 cucchiai di cipolla tritata

1 cucchiaino di capperi tritati

1 piccola patata lessa

1 spicchio d’aglio schiacciato

1 cucchiaio di olio d’oliva

1 cucchiaino di aceto

Sale e pepe per insaporire

1 goccia di olio essenziale di arancio

4 gocce di olio essenziale di pompelmo

Unisci tutti gli ingredienti tritati e l’aglio. In un’altra ciotola schiaccia la patata e unisci tutti gli oli e l’aceto, il sale e il pepe. Mescola sino a ottenre una crema omogenea. Ora unisci il composto di tutti gli ingredienti tritati e continua a mescolare per pochi istanti. Servi con carni fredde , verdure o pasta. La salsa verde può essere unita allo yogurt e servita su patate lesse o con la buccia.

SALSA DI LIMETTA E MENTA

La combinazione di limetta e menta aggiunge freschezza al sapore delle verdure, ai legumi e ai piatti di riso.

4 cucchiai di olio d’oliva

1 cucchiaio di senape

1 cucchiaino di prezzemolo tritato

1 cucchiaio di erba cipollina tritata

1 cucchiaio di menta tritata

4 gocce di olio essenziale di limetta

Mescola insieme l’olio d’oliva e l’olio essenziale di limetta. Aggiungi i restanti ingredienti e frulla bene. Riscalda lentamente a fuoco basso, se è necessario che sia calda.

LE MARINATE

Nei tempi precedenti alla refrigerazione, speziare la carne era un modo di conservare il cibo, per prepararsi al lungo e freddo inverno che si aveva innanzi.  Ai nostri giorni marinare la carne non è più una necessità, ma si fa per aggiungere sapore e rendere più teneri i tagli di carne meno pregiati.

MARINATA PER CARNE ROSSA ( dosi per 1 kg di manzo )

¼ di litro di vino rosso

1 goccia di olio essenziale di timo

1 goccia di olio essenziale di maggiorana

1 goccia di olio essenziale di chiodi di garofano

2 cucchiai di olio d’oliva

2 spicchi d’aglio

1 cipolla tritata

1 pizzico di sale

¼ cucchiaino di pepe nero in grani

1 goccia di olio essenziale di arancio

Versa il vino rosso in un recipiente abbastanza da contenere la carne e aggiungi l’aglio, la cipolla e l’essenza di arancio. Sfrega la carne con un cucchiaio della miscela di olio, poi mettila nel vino rosso ( tieni da parte il secondo cucchiaio per un’altra volta). Lascia la carne coperta per otto ore, girandola una o due volte. Cucinala nel tuo modo preferito, usando la marinata per fare una salsa.

MARINATA PER TONNO FRESCO ( dosi per 500 gr. Di tonno fresco )

¼ di litro di vino bianco secco

1 spicchio d’aglio

1 cipolla affettata

1 cucchiaio di olio d’oliva

1 pizzico di sale

¼ cucchiaino di pepe nero in grani

1 goccia di olio essenziale di limetta

1 goccia di olio essenziale di finocchio

Versa il vino bianco in un recipiente abbastanza grande da contenere il tonno e aggiungi l’aglio, la cipolla, il sale e il pepe. Mescola gli oli essenziali di limetta e di finocchio, con l’olio d’oliva e ungi il tonno impregnandolo bene, poi metti nel vino bianco. Lascialo coperto per 3-6 ore. Cuocilo sulla griglia o in bianco e usa la marinata per una salsa.

LE ZUPPE

ZUPPA DI AVOCADO E LIMETTA

2 avocado maturi

1 piccola cipolla tritata

150 ml di yogurt bianco naturale

150 ml di latte ( o latte di soia )

1 spicchio di aglio schiacciato

1 dado di brodo vegetale

300 ml di acqua

1 pizzico di sale

pepe nero macinato fresco

2 gocce di olio essenziale di limetta

Frulla l’avocado, la cipolla, lo yogurt, il latte , l’aglio e l’olio essenziale di limetta . Fai sciogliere il dado nell’acqua e porta ad ebollizione. Riduci l’ebollizione e aggiungi lentamente il composto frullato, mescolando per tutto il tempo. Riporta gradualmente al punto di ebollizione e servi.

ZUPPA DI BASILICO, POMODORI E PATATE

450 grammi di pomodori tritati

450 grammi di patate, pelate, a dadini

2 cipolle finemente tritate

50 grammi di burro

500 ml di acqua

1 cucchiaino di zucchero integrale

1 cucchiaio da dessert di yogurt

sale e pepe

2 gocce di olio essenziale di basilico

Fai sciogliere il burro in una padella, unisci la cipolla e cuocila sino a che si ammorbidisce. Aggiungi i pomodori e cuocili sino a che siano teneri. Aggiungi l’acqua e porta ad ebollizione. A questo punto aggiungi le patate, lo zucchero, il sale e il pepe. Fai bollire per 15 minuti. Unisci lo yogurt e l’olio essenziale di basilico e lascia riposare.  Passa al setaccio la zuppa e riportala ad ebollizione e poi servila in tavola.

LE VERDURE

Le verdure beneficiano dell’aggiunta degli oli essenziali all’aceto, all’olio , al burro e alle salse. La ricetta di base per la maionese descritta precedentemente si può adattare a molti usi, aggiungendovi gli oli essenziali.

INSALATA DI PATATE

1 kg di patate novelle

4 cucchiai di maionese

1 cucchiaio di erba cipollina tritata

1 piccola cipolla finemente tritata

5 gocce di olio essenziale di limone

1 goccia di olio essenziale di menta spica

Fai lessare le patate e lasciale raffreddare. Mescola gli oli essenziali e usa 2 gocce della miscela unendo alla maionese, all’erba cipollina e alla cipolla. Versa sulle patate, fai raffreddare e servi.

FAGIOLINI AL VAPORE

1 kg di fagiolini

4 cucchiai di maionese

1 cucchiaio di mandorle spezzettate

1 goccia di olio essenziale allo zenzero

Fai cuocere i fagiolini al vapore. Unisci alla maionese 1 goccia di olio essenziale di zenzero e mescola bene. Versa sui fagiolini e guarnisci con le mandorle.

VERDURE SALTATE IN PADELLA

Qualsiasi verdura si può far saltare in padella impiegando gli oli essenziali. L’essenza di zenzero è eccellente, come lo sono le altre spezie come cardamomo, cumino e noce moscata; utilizza una goccia per ogni cucchiaio di olio per cucinare.

VERDURE AL VAPORE

Fa cuocere al vapore le tue verdure in acqua alla quale avrai aggiunto un olio essenziale di tua scelta. Noce moscata e limone sono particolarmente adatti per cavoli e verdure verdi, ma prova anche le essenze floreali come il geranio e la lavanda.

VERDURE DOLCI

Le patate dolci e le barbabietole possono essere usate con gli oli essenziali per creare piatti interessanti e insoliti. Gli oli essenziali di tangerine e mandarino si integrano bene con le patate dolci per un dessert.

PATATE DOLCI AL TANGERINE

450 grammi di patate dolci

50 grammi di burro ( o sostituto )

3 cucchiai di zucchero integrale

1 cucchiaio di noci tritate

2 cucchiai di rhum o sherry

6 gocce di olio essenziale di tangerine

Fai lessare e schiaccia le patate dolci. Sbatti a spuma il burro e lo zucchero e aggiungi l’olio essenziale di tangerine e il rhum o lo sherry, se vuoi. Versa sulle patate e mescola il tutto insieme.  Metti il composto in un recipiente al calore e cospargilo con le noci. Scalda a forno moderato e servi. Se preferisci puoi sostituire l’olio essenziale di tangerine con quello di mandarino.

PEPE ALL’ARANCIO O AL LIMONE

Il pepe al limone rappresenta una deliziosa variante del pepe tradizionale. Usalo in qualsiasi piatto che pensi debba essere valorizzato dalla briosità del limone, per esempio pesce e insalate.  Metti 25 grammi di pepe macinato grossolanamente in una terrina e aggiungi 2 gocce di essenza di limone. Mescola il tutto e tienilo al chiuso per almeno 3 giorni prima di usarlo. Analogamente puoi preparare il pepe all’arancio, più dolce e delicato.

IL PESCE

I filetti di pesce possono essere spennellati, prima di essere cotti sulla griglia, con un olio da cucina aromatizzato. Gli oli essenziali di limone, finocchio , aneto, pompelmo e limetta danno tutti un tocco interessante al sapore. Usando una goccia di olio essenziale per ogni cucchiaio di olio vegetale, prepara il tuo olio aromatico con l’olio essenziale di tua scelta. Poi spennella semplicemente il pesce con l’olio e cuocilo sulla griglia. Gira il filetto e ripeti l’operazione . I pesci grassi come lo sgombro sono eccezionali con gli oli essenziali. Le aringhe si abbinano molto bene con gli oli essenziali di limone o limetta.

SGOMBRO AL FORNO

2 sgombri puliti

1 mela grattugiata

1 cucchiaino di prezzemolo tritato

1 cucchiaino di pane grattugiato fresco

1 piccola cipolla tagliata ad anelli

1 bicchiere di succo di mela

3 gocce di olio essenziale di arancio

Mescola la mela , il prezzemolo e l’olio essenziale di arancio con il pane grattugiato.

Riempi gli sgombri con una quantità uguale di ripieno e metti gli anelli di cipolla sul ripieno.

Metti il pesce in un recipiente resistente al calore e versaci il succo di mela.

Cuoci in forno per 20 minuti a calore medio.

SOGLIOLA AL LIMONE E MANDORLE

2 filetti di sogliola

1 cucchiaio di olio vegetale

3 gocce di olio essenziale di limone

1 cucchiaio di mandorle spezzettate

sale e pepe

Mescola insieme olio vegetale, olio essenziale di limone , sale e pepe e spennella questa miscela su entrambi i lati dei filetti.  Togli l’eccesso di olio , cospargi con le mandorle e cuoci alla griglia.

LA CARNE

Quando cucini carne rossa, gli oli essenziali dovrebbero essere mescolati agli oli vegetali spennellati sulla carne: 1 goccia di olio essenziale per ogni cucchiaio di olio vegetale è sufficiente.  Rosmarino, basilico, timo, salvia , alloro, coriandolo, cardamomo e maggiorana possono essere tutti usati a questo scopo.

LE BISTECCHE DI SOIA POSSONO SOSTITUIRE LA CARNE IN TUTTE LE RICETTE

MANZO ALL’AGLIO SPEZIATO

Immergi 4 spicchi d’aglio in un cucchiaino di olio d’oliva e una goccia ciascuna di essenza di arancio, noce moscata e cannella . Usando un coltello affilato e appuntito, perfora la carne e inserisci gli spicchi d’aglio. A seconda del taglio, la carne può essere arrostita, grigliata o brasata.

CARNE TRITATA DI MANZO

I piatti di carne tritata di manzo possono incorporare vari tipi di oli essenziali, come pure le ricette con la soia. Usa una goccia per ogni ½ chilo di carne.  Aggiungi l’olio essenziale all’olio da cucina quando cominci a preparare la carne tritata.

POLLO AL MIELE

4 cucchiai di miele

2 gocce di olio essenziale di arancio

2 gocce di olio essenziale di limone

1 bicchiere di vino bianco o sidro

1 pollo

1 arancia

1 limone

100 grammi di yogurt naturale

50 grammi di burro ( o sostituto )

Aggiungi le essenze di limone e arancio al vino e al miele e tienili da parte fino a quando ne avrai bisogno.  Metti l’arancia e il limone lavati e interi all’interno del pollo pulito. Spalma il burro sul pollo e arrostisci per 45 minuti. Togli il pollo dal forno e spennella sopra il miscuglio al miele. Rimettilo in forno sino a fine cottura, cospargendolo frequentemente con il sugo.  Dopo aver tolto il pollo dal recipiente di cottura, filtra il liquido rimasto in una piccola casseruola e mettila a cuocere a fuoco basso. Aggiungi mescolando lo yogurt, il sale e il pepe quanto basta.

POLLO ALLA GRIGLIA

4 cucchiai di miele

1 cucchiaio di senape

2 gocce di olio essenziale di arancio

2 gocce di olio essenziale di limone

Mescola tutti gli ingredienti in una pasta ben amalgamata e spalmala sul pollo prima di cuocerlo alla griglia.

I DESSERT

Gli oli essenziali ottenuti dai fiori contribuiscono a valorizzare la fragranza e il sapore dei dessert.

BUDINO DI RISO

Con l’aggiunta di oli essenziali puoi rendere straordinario un qualsiasi budino di riso tradizionale. Prova ad aggiungere una goccia di olio essenziale di palmarosa alla tua ricetta preferita.

PANNA COTTA

La panna cotta, le creme e altri piatti dolci con uova rispondono particolarmente bene al sapore dell’arancio , del tangerine e del mandarino.  Aggiungi una goccia per ogni 300 ml di liquido.

MOUSSE AL CIOCCOLATO

Aggiungi una goccia di olio essenziale di arancio , limetta, mandarino, menta piperita o ylang ylang.  Per una Mousse romantica, aggiungere una goccia di olio essenziale di rosa per ogni 600 ml di mousse.

SOUFFLE’

La cosa più bella usando gli oli essenziali nei souffle’ è che puoi ottenere una fragranza floreale senza il rischio che il soufflè si sgonfi.  Usa una goccia dell’essenza scelta per ogni 600 ml di liquido.

CREPES

Aggiungi due gocce di olio essenziale di agrumi o di fiore per ogni 600 ml di pastella.

SALSE DA DESSERT

Usa due gocce di olio essenziale per ogni 300 ml di salsa da aggiungere ad un comune budino.

CREMA PASTICCERA

Usa due gocce di olio essenziale per ogni 300 ml di crema pasticcera.

COMPOSTA DI FRUTTA

Usa una goccia per ogni 300 ml di composta. Gli oli essenziali di arancio , geranio e rosa completano il gusto della mela.

I DESSERT FREDDI

SORBETTO AGLI AGRUMI

Qui consideriamo un sorbeto dal gusto forte, non quello per pulire il palato che viene servito tra le portate. Questo sorbetto agli agrumi è particolarmente indicato per una calda giornata estiva.

600 ml di acqua

150 grammi di zucchero integrale

1 albume

la frutta che desideri

2 gocce di olio essenziale di limetta

2 gocce di olio essenziale di limone

2 gocce di olio essenziale di pompelmo

Per questa ricetta puoi usare o meno la frutta. Io preferisco usarla : può essere qualsiasi tipo di frutta mi capita di avere. Le fragole sono eccellenti, così come lo sono i lamponi, il ribes, il limone e il pompelmo.   Fai bollire lo zucchero, l’acqua e l’olio essenziale per 10 minuti. Lascia raffreddare, quindi fallo parzialmente congelare. Toglilo dal freezer e sbatti la miscela sino a farla diventare soffice e morbida. Sbatti l’albume a neve. Aggiungi la frutta , se desideri, nella miscela gelata e unisci l’albume. Ricongela per circa 4 ore.

Qualsiasi olio essenziale può essere usato nel composto per un sorbetto base. Quando usi le essenze di fiori, prova a decorarlo con i petali. Il sorbetto al tangerine o al mandarino è delizioso se viene servito nella buccia del suo frutto.

lavanda5

GELATO

Farti il gelato da solo ti permette di ottenere ciò che vuoi . Tuttavia, se lo desideri puoi comprare un gelato già pronto aggiungendo ad esso l’olio essenziale di tua scelta: a 250 grammi di gelato aggiungi 2 gocce di olio essenziale. Il tangerine o il mandarino creano un interessante combinazione con il gelato di cioccolato. E che ne pensi della menta piperita o della mente spica?  Un composto per gelato alla vecchia maniera era fatto con una crema, usando una grande quantità di panna, uova e zucchero, troppo ricco per il gusto odierno della maggior parte di noi. Ecco due ricette , una tradizionale e una moderna.

TRADIZIONALE                                                                   MODERNA

6 uova                                                                                      4 tuorli d’uovo

250 grammi di zucchero semolato                                     50 grammi di zucchero integrale

600 ml di panna                                                                    50 grammi di latte

6 gocce di olio essenziale                                                    300 ml di panna

75 grammi di frutta e cioccolato                                        50 grammi di frutta e cioccolato

                                                                                                 6 gocce di olio essenziale

Sbatti le uova o i tuorli con lo zucchero, aggiungi un po’ di latte o panna. Fa riscaldare il restante latte, o panna, ma non farlo bollire. Toglilo dal fuoco e aggiungilo mescolando lentamente alle uova sbattute. Quando è accuratamente mescolato rimettilo sul fuoco con la fiamma bassa. Se stai preparando la ricetta moderna unisci con delicatezza la panna al composto quando è freddo. Per entrambe le versioni aggiungi ora gli oli essenziali e la frutta, o noci , caffè e qualsiasi altra cosa ti piaccia. Fa raffreddare e congela.

GELATO AL GERANIO

300 ml di panna

4 cucchiai di zucchero

250 grammi di ricotta o mascarpone

4 gocce di olio di geranio

Riscalda la panna insieme con lo zucchero e l’essenza di geranio; lascia raffreddare . Quando il composto è freddo, aggiungi sbattendo la ricotta o il mascarpone, poi surgela. Questa crema può essere gustata da sola o usata per ricoprire torte di ricotta alla frutta.

YOGURT GELATO

Gli oli essenziali possono essere aggiunti allo yogurt prima di congelarlo. Usa una goccia per 300 ml di yogurt.

LE TORTE

Dal momento che gli oli essenziali non contrasteranno con nessuno degli ingredienti, essi possono essere incorporati a qualsiasi ricetta. Una semplice torta margherita può essere trasformata in una torta stravagante ed esotica aggiungendo degli oli essenziali durante la preparazione.  Durante la cottura molta della fragranza si disperde, lasciando un sapore molto delicato. Se vuoi una fragranza o un sapore più forte, usa gli oli essenziali nelle creme o nelle glasse ed essi permeeranno la torta intera. Questa ricetta può essere utilizzata con farina bianca o integrale.

TORTA MARGHERITA AROMATICA

250 grammi di farina che lievita

200 grammi di zucchero integrale

200 grammi di burro morbido ( o sostituto )

4 uova

2 cucchiai di acqua calda

2 gocce di olio essenziale di arancio

Monta a spuma il burro e lo zucchero. Aggiungi le uova una alla volta e sbatti bene sino a che il composto sia denso e uniforme. Aggiungi l’acqua e l’essenza di arancio. Aggiungi mescolando la farina a cucchiaiate. Dividi il composto e versalo in due tortiere imburrate e infarinate. Cuoci al centro del forno a 190° per 25 minuti.

GLASSA AL BURRO

100 gr di burro morbido ( o sostituto )

150 gr di zucchero a velo setacciato

4 gocce di olio essenziale di arancio

Sbatti il burro e lo zucchero sino a ottenere una crema liscia e soffice. Aggiungi 4 gocce di olio essenziale di arancio e sbatti bene. La crema può essere usata per farcire e per glassare e qualsiasi dei seguenti oli essenziali può sostituire l’arancio : gelsomino, geranio, limone, pompelmo, rosa

TORTA DI CAROTE

3 uova

3 carote grandi grattugiate

200 grammi di zucchero integrale

1 cucchiaino di succo d’arancia

50 grammi di mandorle macinate

50 grammi di farina che lievita

3 gocce di olio essenziale di arancio

Separa i tuorli e sbattili bene. Metti le carote grattugiate in una casseruola di acqua bollente e cuoci per cinque minuti; togli dal fuoco e scolale. Unisci le carote ai tuorli e allo zucchero e mescola bene. Aggiungi lentamente il succo di arancio e l’olio essenziale di arancio, poi le mandorle e la farina. Monta gli albumi a neve e aggiungili mescolando alla miscela della torta.  Metti il composto in una tortiera unta e cuoci in forno a 170° per circa 40 minuti.

TORTA DI CIOCCOLATO E MENTA

150 granmi di burro morbido ( o sostituto )

150 grammi di zucchero integrale

3 uova

1 cucchiaio di acqua calda

100 grammi di farina che lievita

2 gocce di olio essenziale di vaniglia

5 gocce di olio essenziale di menta piperita

50 grammi di cioccolato o polvere di carruba

Sbatti a spuma il burro e lo zucchero, e aggiungi, sempre mescolando, le uova. Versa lentamente l’acqua, poi la farina. Unisci, mescolando, le essenze di vaniglia e di menta piperita e il cioccolato o la polvere di carruba. Dividi e versa in due tortiere. Fai cuocere in forno per 25 minuti a 190°. Usa una farcitura alla menta piperita con cioccolato grattugiato.

olio essenziale cannella

IL PANE E LA PASTICCERIA

Gli oli essenziali possono essere aggiunti alla pasta del pane appena prima di cuocerlo. Usa una goccia ogni 100 grammi di pasta. Per fare il pane all’arancio e alla cannella, per esempio, aggiungi 4 gocce di essenza di arancio e una di cannella a 450 grammi di pasta.

Se aggiunti in un preparato base di pasta per dolci, gli oli essenziali conferiscono una fragranza speziata, agrumata o floreale, a seconda degli oli utilizzati. Usa una goccia di essenza ogni 50 grammi di pasta.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...