MARTHA GRAHAM – ELOGIO ALL’ARMONIA

Ieri aprendo Google sono rimasta piacevolmente colpita dal Doodle ideato per ricordare il 117° anniversario della nascita di Martha Graham.

L’ho sentita nominare più volte da amiche appassionate di danza, così come spesso, durante trasmissioni che trattavano la danza è stata definita come la più grande coreografa dei primi del Novecento.

Io amo la danza anche se non l’ho mai praticata come avrei voluto.

Trovo che sia una delle forme più armoniche di espressione del corpo. Ho fatto una ricerca di immagini per comprendere quale fosse la sua teoria del movimento.

Osservandola, ciò che colpisce è la perfezione del movimento che rimane assolutamente morbido anche quando è fortemente angolare.

Quello stesso movimento esprime una tale forza , ma contemporaneamente contiene una profonda e incredibile dolcezza. Può sembrare un paradosso, ma credo che il segreto del suo successo sia proprio nell’aver trovato quell’equilibrio tra Forza e Morbidezza.

Mi torna alla mente la frase di una persona, per me, molto importante :

Seta Fuori , Acciaio Dentro, saper mandare giù amaro”. W58

Credo che nel momento in cui, prima si comprende e poi si raggiunge il giusto equilibrio fra questi due elementi, siamo in grado di esprimere soltanto una profonda Armonia e Bellezza.

Se fossimo in grado di essere consapevoli del nostro corpo e di come lo muoviamo e di cosa può esprimere, forse presteremmo maggiore attenzione alla ricerca di quell’equilibrio.

Non so se vi è mai capitato passeggiando di osservare , magari una domenica durante la classica “vasca” in centro, e restare incantati dall’incedere di qualcuno che, seppur vestito in modo insignificante, a volte addirittura anonimo, un essere di non particolare prestanza o bellezza fisica, esprimesse eleganza, leggerezza nel suo passo e contemporaneamente forza e fierezza nel suo portamento.

Armonia. “Semplicemente” Armonia e queste foto esprimono tutto questo.

Martha Graham nasce a Pittsburgh l’11 maggio 1894 ed oggi si celebra il suo 117° anniversario. Con la sua teoria sul movimento ha saputo far vibrare le corde dell’emozione, un corpo minuto ma dotato di un’espressività disarmante. Ha decisamente cambiato il modo di concepire la danza infatti è definita la madre della danza moderna. Martha era appassionata di danza sin da bambina, folgorata da una rappresentazione teatrale di Ruth St. Denis, decide di intraprendere un percorso di studi. Nel 1916 è già nella compagnia Denishawn, proprio la stessa di quel Ruth St.Denis che la fece emozionare. Nel 1923 lascia la Denishawn School e si trasferisce a Rochester, stato di New York dove insegna alla Eastman School of Rochester. Qui lascia il segno con numerose coreografie che la portano a fondare nel 1927 la Martha Graham School of Contemporary Dance.

I suoi lavori si ispirano a numerose tematiche sociali, dall’immigrazione alla rivolta civile, poi strizza l’occhio alle civiltà orientali. Nel 1929 la sua coreografica Heretic diventò il manifesto della sua concezione artistica. Durante gli anni ’30 fu immersa in numerosi progetti e venneri fuori lavori come Chronicle, Deep Song e Lamentation. Comincia a girare dal 1940: tournée a Cuba e in tutti gli States. Nel 1944 arriva il suo componimento più famoso:Appalachian Spring, collaborando con Isamu Noguchi. Poi la Mitologia: Medeaconosciuta come Cave of the Heart oppure Errand Into the Maze (il Minotauro). Nel 1948 si sposa conHawking, ballerino accettato dieci anni prima nella sua scuola. Danza per l’ultima volta all’età di settantasei anni, abbandonare il palco le costa un periodo di forte depressione. Danzatori importanti hanno lavorato nella sua compagnia, si pensi a Sophie Maslow oppure a Bessie Schonberg e Matt Turney. Ha insegnato danza anche a Woody Allen e Madonna. Muore a New York il primo aprile del 1991.”

Gennaro Marco Duello

Nel mio navigare per cercare di comprendere meglio la sua natura ho trovato alcune frasi da lei pronunciate. Trovo che in esse sia racchiusa l’essenza del percorso di questa grande danzatrice, coreografa e Donna.

There is a vitality, a life force, a quickening that is translated through you into action, and there is only one of you in all time, this expression is unique, and if you block it, it will never exist through any other medium; and be lost. The world will not have it. It is not your business to determine how good it is, not how it compares with other expression. It is your business to keep it yours clearly and directly, to keep the channel open. You do not even have to believe in yourself or your work. You have to keep open and aware directly to the urges that motivate you. Keep the channel open. No artist is pleased. There is no satisfaction whatever at any time. There is only a queer, divine dissatisfaction, a blessed unrest that keeps us marching and makes us more alive than the others.”

~Martha Graham

“C’è una vitalità, una forza vitale, una accelerazione che si traduce attraverso di voi in azione, e c’è solo uno di voi in tutti i tempi, questa espressione è unica, e se la bloccate, non potrà mai esistere attraverso un qualsiasi altro mezzo, e sarà perso. Il mondo non lo avrà. Non è il vostro impegno a determinare quanto è buono, né il confrontarlo con altre espressioni. E ‘il vostro impegno a renderlo vostro chiaramente
e direttamente, a mantenere il canale aperto. Non avete neanche bisogno di credere in voi stessi o nel vostro lavoro. Dovete restare aperti e direttamente consapevoli delle passioni che vi motivano . Mantenete il canale aperto. Nessun artista è soddisfatto. Non c’è soddisfazione a prescindere in nessun momento.C’è solo una strana, divina insoddisfazione, un benedetto disagio che ci mantiene in marcia e ci rende più vivi degli altri. ”

Martha Graham

Il corpo è un indumento sacro.” M. Graham

Tu sei unico, e se questo non si realizza, allora qualcosa si è perso.” M. Graham

Alcuni uomini hanno migliaia di ragioni per non fare ciò che vorrebbero, quando tutto ciò di cui hanno bisogno sarebbe una sola ragione per fare quello che possono.” M.Graham


Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...