COME AFFRONTARE IL SENSO DI FRUSTRAZIONE

FRUSTRAZIONE (Definizione da Dizionario Garzanti): stato psicologico risultante da un mancato o inibito soddisfacimento di un bisogno per cause esterne o per conflitti interni al soggetto | (estens.) stato di depressione o di aggressività, che consegue a ripetute delusioni o umiliazioni.

Trovo che sia estremamente difficoltoso riuscire a gestire la maggior parte delle emozioni negative, una fra tante il senso di frustrazione.

E’ veramente difficile , non reagire di fronte all’ottusità mentale di chi ci sta di fronte a volte.

L’ottusità è poi una sola delle caratteristiche che ci scatenano frustrazione.

Fra le tante, potremmo aggiungere egoismo, auto riferimento, insensibilità, immaturità, incapacità di uscire dalla visione soggettiva della realtà.

Quando tutto questo agisce solo su persone adulte, lo ritengo non accettabile, ma comprensibile.

Ma quando gli effetti di comportamenti tanto dannosi, si riflette su persone indifese come i bambini, beh la mia tolleranza arriva praticamente a zero.

Sembra incredibile come spesso gli adulti antepongano le proprie esigenze ai bisogni dei propri figli, non rispettandone il carattere, le inclinazioni, la sensibilità.

L’ottusità, conduce a non avere una visione oggettiva delle situazioni.

Spesso si crede che le proprie scelte siano effettuate per il bene di chi amiamo, senza renderci conto che quello che noi crediamo “il bene” è visto solo attraverso i nostri occhi, con una visione assolutamente soggettiva e non con una visione distaccata ed esterna, che consentirebbe invece di considerare molti più elementi.

Doversi trovare a combattere a lungo con persone che mostrano costantemente un atteggiamento mentale ottuso, presuntuoso nel credere di avere sempre la verità in tasca, incapaci di accorgersi che esiste appunto un mondo oggettivo oltre al proprio mondo, arroganti nel porre sempre le proprie condizioni basate solo sulle proprie esigenze personali non considerando minimamente le esigenze di chi sta loro intorno, mancando quindi costantemente di rispetto soprattutto alle persone che dicono di amare, nel tempo può condurre coloro che subiscono questi atteggiamenti a sentirsi profondamente frustrati.

La frustrazione uccide ogni energia. Ci fa sentire umiliati, delusi, amareggiati, sfiduciati.

Nel tempo crea in noi il dubbio : “non sarò io a sbagliare?”. Crea insicurezza nel proprio credo, nei propri valori e principi, nel proprio sentire. Figuriamoci in persone che già non posseggono una buona dose di autostima, ma anzi ne sono abbondantemente prive…

Quando le persone a subire questi atteggiamenti sono persone che amiamo diventa ancora più difficile riuscire ad aiutarle, soprattutto perché non possiamo agire direttamente , dato che ne siamo coinvolti solo indirettamente.

Ma se ne avessimo la possibilità, credo che il conforto maggiore potrebbe giungere dal mostrare loro come chi si comporta in modo ottuso, arrogante e presuntuoso è tutt’altro che sicuro di sé ed è molto spesso privo della capacità di mettersi in discussione e di confrontarsi con chi gli sta intorno, proprio a causa della sua insicurezza. Ma ciò che è peggio è incapace di rendersi conto di quanti danni può procurare a persone indifese come un bambino.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...