TO DO LIST : ECCO COME!

Eccoci qua.
L’anno nuovo è cominciato. In realtà non è cominciato un bel niente. Ossia. Siamo noi ad aver bisogno di dare una collocazione temporale alle cose, alle situazioni. Il tempo non esiste se non come convenzione creata da noi esseri umani, che abbiamo la necessità di considerare l’inizio e la fine delle “cose”.
Fatto sta che abbiamo festeggiato il “termine” di un anno per molti da dimenticare.
Abbiamo accolto a braccia aperte l’arrivo di un nuovo anno, nel quale riponiamo mille speranze, propositi, buone intenzioni. ( nonostante tutto aggiungerei!)

Personalmente, con il 31 Dicembre si è concluso anche il mio ennesimo rapporto di lavoro. Ebbene si. Ho cominciato l’anno investita di un nuovo ruolo : Ufficialmente disoccupata!
Bello no?

Così ho iniziato anche io come immagino molti altri a stilare una TO DO LIST.

. Alzarmi tutte le mattine alle 8 come se dovessi andare in ufficio e lavorare sui mille progetti che ho in testa da mesi.
. Leggere almeno un’ora al giorno, testi che ho già selezionato e impilato sul mio piano lavoro a cominciare da :
– Rework – Manifesto del nuovo imprenditore minimalista – come avere successo con poche risorse (Jason Fried – David Heinmeier Hansson )
– Stà zitto, smettila di lamentarti e datti una mossa – un approccio fuori dal comune per avere una vita migliore ( Larry Winget )
– Drive – la sorprendente verità su ciò che ci motiva nel lavoro e nella vita ( Daniel H. Pink )
– Sorvegliare e punire – Nascita della prigione ( Michel Foucault )
– L’occhio elettronico – Privacy e filosofia della sorveglianza ( David Lyon )
– Il libro che nessun papa ti farebbe mai leggere – tutti i crimini commessi dalla chiesa e ispirati ai vicari di cristo in duemila anni di storia ( Tim C. Leedom – Maryjane Churchville )
– Made to break (Giles Slade )
– Cradle to Cradle ( Michael Braungart )
e altri che aggiungerò strada facendo.

. Guardare tutti i video che ho memorizzato sul canale You Tube in merito agli argomenti che voglio sviluppare su questo blog.
. Preparare pane e biscotti in casa e smettere di comprare alcuni cibi industriali, cucinando sempre di più e nel modo migliore, più sano ed economico.
. Lavare i piatti tutti i giorni ( cosa che detesto, ma che, visto che ora ho tempo, devo assolutamente affrontare )
. Sorridere di più. ( questa sarà la più difficile!) 🙂
. Sviluppare tutti gli argomenti che mi frullano in testa da mesi e su cui ho miriadi di appunti da sistemare, per creare post utili e interessanti e sviluppare sempre più questo blog.
. Far partire almeno altri tre corsi di Yoga in località diverse.
. Praticare Yoga più intensamente e sfruttare tutti gli strumenti acquisiti negli anni di percorso, per riuscire a trarne il meglio.
. Scrivere tutti i giorni almeno un post su ognuno dei miei blog.
. Unirmi a persone che come me vogliono “cambiare le cose”.
. Essere Positiva.
. Sistemare un po’ i debiti.
. Sviluppare progetti che diventino remunerativi e gratificanti.
. Credere che il tempo che mi sarà concesso sarà migliore.
. Non sprecare il mio tempo , ma viverlo.
. Dedicarmi di più alle persone che amo.
. Riuscire a pagare l’affitto ogni mese.

Ora, tutto questo non si può certo fare in un giorno, ma con una buona programmazione, volontà, e chiarezza d’intenti come non raggiungere l’obiettivo?

Ho letto le TO DO LIST di altri ed è confortante sapere di non essere soli in questo Cammino.

Allora? Siete con me?
Su le maniche e al lavoro!

P.S. L’ordine in cui ho elencato le cose da fare, non è in ordine di priorità, ma in ordine di pensiero ( ossia per come mi sono venute in mente e le ho segnate strada facendo sul mio moleskine!)

Annunci

5 pensieri su “TO DO LIST : ECCO COME!

  1. ciao, ref TO DO LIST, carina ma aggiungicene un altro: non comprare cose fatte in Cina quando potrebbero essere comodamente fatte qua ( dando lavoro ad altri italiani ), ad esempio , le mOleskine ( CRAZY!!!!)

  2. E’ un “tour de force” pazzesco quello che hai scritto, mi sono sentito stanco dopo averlo letto!

    Naturalemente io non ho to do list, o meglio ce l’ho ma non la guardo. La guarderò solo quando avrò liberato il campo da tutte le altre azioni.

    Continuo ad operare con il “fare come se non stessi facendo”. Tutti gli altri modi mi stancano, dopo poco mi annoiano e non riesco.

    Per dare un’idea di quello che intendo, il 2fare come se non stessi facendo”, consiste nel dividere i compiti e fare, ad esempio, 25 quando potrei fare 100. Fare 25 e poi staccare, non pensarci più, passare ad altro, e di nuovo fare solo 25. Il processo è tutto spezzettato, non stanchi, non ti annoi, ma non hai neppure consapevolezza di ciò che fai. come charlot che stringe i bulloni in 2Tempi moderni”. Stringe i bulloni e non capisce che cosa fa, non ne comprende il senso.

    Ma, avendo perso un’ora mesi fa a scrivere che se stringo tre bulloni al giorno in tre mesi ho realizzato qualcosa di importante alla fine, tengo fede al mio stringere tre bulloni “fare come se non stessi facendo”. il contrario di ciò che fanno gli altri che cercano un senso nelle cose. La ricerca del senso è il blocco all’azione. Se continui a pensare alla ricerca di senso, l’azione non è mai fluida, anzi è rigida, ripetitiva, dubbiosa. Invece stringo tre bulloni e poi lavo tre posate e poi lavo tre panni, e poi lavoro 10 minuti ad un progetto…

    Così fanno i militari e i monaci. Dato che il tempo è rigidamente frammentato, se non termini a quell’ora, riprendi domani. Lasci a un quarto, ma non ha importanza. L’importanza non è finire, ma saper lasciar andare.

    “Fare come se non stessi facendo”. Altrimenti stanco e non mi diverto.

    Un abbraccio.

    EXO

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...